Letizia Muratori, Sole senza nessuno, a cura del liceo scientifico Antonio Pacinotti, Cagliari

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
IL LIBRO.

Letizia Muratori, con il suo ultimo romanzo, dipinge il ritratto di una donna forte ma silenziosa. Emilia tocca chi la circonda con delicatezza, senza intromissioni ma in profondità, si lascia trasportare dalla vita cogliendo le occasioni e varcando le porte che le si aprono davanti. È un personaggio che coinvolge il lettore, il quale si accorge solo alla fine di riconoscersi in alcuni suoi aspetti, di capire come ragiona e di volere in qualche modo bene a questa donna coraggiosa ma stanca di lottare contro chi cerca in ogni momento di imporle che cosa sia giusto e che cosa sia meglio. Figlia di una sarta, Emilia ha cominciato giovanissima la sua carriera di indossatrice e, nell’ambiente della moda romana degli anni ’60, ha incontrato il futuro marito Paolo, da cui avrà due figlie, Sofia e Chiara. Sulla sua vita pesa però un dolore muto che la porterà alla crisi del matrimonio con Paolo e in seguito quasi all’isolamento, un cupo silenzio in cui altro non sente se non il senso di colpa e il morso feroce del passato. Quando Hiroshi Murita, vecchio collega nell’ambito della moda, la contatta per un lavoro, Emi è restia ad accettare, a tornare alla vita. Sofia è diventata una fotografa di fama; Paolo, in procinto di sposarsi con Gaia, la migliore amica di Sofia, di vent’anni più giovane di lui, sta concludendo le pratiche per il divorzio. Il lavoro che le viene proposto consiste nel curare il design di finte cerimonie che imitano il matrimonio cattolico a beneficio dei turisti giapponesi in visita in Italia. Grazie a questo lavoro, Emilia riuscirà a rimettersi in gioco come donna e come madre. Sole senza nessuno è un romanzo di donne, di affetti femminili, che attraversa tre generazioni di storia familiare (la madre Iole e la suocera Adriana, Emilia e Sofia) di cui gli uomini non sembrano mai aver fatto parte. Ed è proprio il difficile rapporto tra madre e figlia che ricorre nell’opera e caratterizza tutta la trama, e che ci porta a scoprire un mondo di confini personali invisibili che non si possono attraversare. Lo stile aspro e allo stesso tempo elegante di Letizia Muratori porta avanti la storia in modo lineare e inarrestabile, come il fiume degli eventi nel quale il lettore non può che seguire la corrente. E venirne trascinato.

(Letizia Muratori, Sole senza nessuno, Adelphi, Milano 2010, pp. 133)

LA CITAZIONE.

Papà, papà diventerò grande come te? Certo, intanto pensa a volare.

S(HORT) M(EMO OF THE) S(TORY).

Un libro di donne, Sole senza nessuno, assenze, ricordi, speranze, sogni… che aspettano solo il momento giusto per volare.

IL PERSONAGGIO.

Sofia è una donna di trentasette anni, fotografa di successo. Insegue il suo sogno: non sta sotto i riflettori delle passerelle, ma immortala quello che è stato il passato della madre. Cerca di tenere in equilibrio i vari aspetti della sua vita senza riuscirci. Le difficoltà maggiori di Sofia sono causate da una colpa che grava inconsciamente su di lei… Sofia è l’immagine di un personaggio che si realizza nella vita professionale, ma che emotivamente è debole come un vaso di cristallo.

a cura del Liceo scientifico Antonio Pacinotti, Cagliari

immagine per Letizia Muratori Sole senza nessuno

 

Altri Progetti